Home ·   3475285023 ·   Mail ·  

Lo Spagnolo a Barcellona

Barcellona non è solo una meravigliosa città della Spagna, è anche il capoluogo della Catalogna, regione prosperosa che lotta per l'indipendenza da Madrid, da quando la perse nel 1714.

Mentre lo spagnolo o castellano è la lingua che unifica tutte le regioni della Penisola Iberica, il catalano rimane la lingua ufficiale della Catalogna, rendendo gli abitanti di Barcellona dei veri e propri bilingue

Bandiera Catalogna
Bandiera Catalogna

 

Diversi tipi di spagnolo

Lo spagnolo è la terza lingua più parlata al mondo, dopo il cinese e l'inglese; questo perché non viene parlato solo nella maggior parte della Penisola Iberica, ma anche in tutto il Sud America. La bellezza del castellano, ovvero la lingua spagnola che unifica tutti questi popoli, è data anche dalla varietà degli accenti e delle espressioni linguistiche che caratterizzano i vari Stati che la utilizzano. A Barcellona, data l'alta presenza di sudamericani, sarà facile imbattersi in queste sfumature di linguaggio: si scoprirà così che il colombiano è considerato lo spagnolo per eccellenza (un po' come il fiorentino in Italia), che lo spagnolo del Perù ha una cadenza più lenta degli altri e che la lingua argentina ha una sonorità unica, dal fascino incredibile.

Curiosità sullo spagnolo a Barcellona

Pur essendo la capitale della Catalogna (gli stessi barcellonesi adottano questa parola, piuttosto che un mero "capoluogo di regione"), Barcellona risulta essere la città più internazionale, fortemente legata alle proprie tradizioni quanto aperta alla loro diffusione. Sarà quindi facile, specialmente nelle zone più turistiche della città, sentir parlare castellano al posto del catalano, qualche volta addirittura inglese se si tratta di grandi negozi o hotel. Il catalano rimane radicato nella cultura della città, tanto che tutte le materie scolastiche (ad eccezione della matematica) vengono insegnate nella lingua della Catalogna. Nelle città minori e nei paesi, invece, la maggior parte delle famiglie non è abituata a parlare la lingua di Madrid e continua a tramandare con orgoglio la propria lingua ufficiale.

La bandiera della Catalogna sull'Arco di Trionfo di Barcellona
La bandiera della Catalogna sull'Arco di Trionfo di Barcellona

Consigli e informazioni per turisti

In ogni lingua ci sono parole che è fondamentale conoscere, specialmente per un turista straniero che deve riuscire a muoversi in una città nuova senza troppe difficoltà. Prima di tutto servirà una cartina di Barcellona e si dovrà quindi richiedere un mapa de Barcelona. Nei ristoranti sarà utile saper chiedere dove si trova il bagno, ovvero il baño o il lavabo, e chiarire al cameriere se si desidera comer (mangiare) oppure solo beber algo (bere qualcosa). A Barcellona potrà capitare di essere un po' confusi dalle voci che si potranno leggere sui menù dei bar della città: per esempio qual è la differenza tra entrepan e bocadillo? La risposta è nessuna: si tratta sempre di un panino, il primo scritto in catalano e il secondo il castellano! I locali più turistici dispongono normalmente di una brochure in lingua inglese, tuttavia non sarà raro imbattersi in locali tradizionali che hanno il menù solo in spagnolo (o addirittura solo in catalano). In questi casi ci si potrà affidare alla gentilezza del personale e ... sperimentare cibi nuovi, perché no?

 

Franco
Io sono stato a Barcellona per dieci giorni e ho sentito parlare catalano veramente poco.. forse ho visitato zone troppo turistiche, chissà.

Please publish modules in offcanvas position.