Home ·   3475285023 ·   Mail ·  

Il Barrio Gotico: luci e ombre

Parlare del Barrio Gotico di Barcellona è come parlare di un mondo a sé stante: un quartiere che rappresenta il centro storico della capitale catalana, nato come villaggio romano e divenuto il principale fulcro del turismo odierno, che lo ravviva ogni giorno senza togliere quel fascino misterioso che lo caratterizza.

 

Barrio Gotico Barcellona
Barrio Gotico Barcellona

Come raggiungere il Barrio Gotico

Il Barrio Gotico fa parte del distretto della Ciutat Vella di Barcellona, raggiungibile a piedi dal Raval, dal Born e dalla Barceloneta oppure con la metropolitana alla fermata Catalunya (linea rossa L1 o verde L3), alla fermata Liceu o Dressanes (linea verde L3) oppure Jaume I (linea gialla L4).

Le piazze del Barrio Gotico

La bellezza più grande del quartiere più antico di Barcellona è il labirinto di vie di cui è composto, all'interno del quale è facile perdersi, per poi sbucare in una delle meravigliose piazze di cui è contaminato. Prime fra tutte, quelle su cui si affaccia la Cattedrale di Barcellona: Placita de la Seu e Plaça Nova, le quali ospitano moltissimi eventi durante l'anno come il Mercato di Santa Lucia allestito durante le festività natalizie, oltre a diversi festival letterari e gastronomici. Poco distante dal duomo di Barcellona vi è forse la piazza più significativa della città: Plaza San Felipe Neri e la sua fontana dalla quiete fuori dal tempo rappresenta una testimonianza storica di grande impatto emotivo. L'omonima chiesa si affaccia sulla piazzetta mostrando i segni dei bombardamenti avvenuti durante la Guerra Civile Spagnola, che provocarono la morte di molti civili rifugiatisi all'interno delle sue mura, specialmente bambini. Oggi nello stesso luogo sorge un asilo commemorativo che, con i disegni colorati esposti all'esterno, crea un contrasto tra vita e morte da lasciare senza parole. Di tutt'altro respiro è la maestosa Plaza Real, a cui si accede facilmente dalla Rambla: se di giorno il sole illumina le sue palme verdi e ravviva le chiacchiere allegre dei turisti seduti nei numerosi ristornati che ospita, durante la notte la piazza non perde la sua vivacità, trasformandosi in uno dei principali fulcri della vita notturna di Barcellona. Infine, per tutti coloro che volessero portare a casa un souvenir originale, è altamente consigliata una vista alla bellissima Plaza del Pi, dove turisti e gente del luogo troveranno allestita un'esposizione di prodotti gastronomici regionali, tra cui formaggi, vari tipi di miele, salumi, saponette e profumi, spezie e creazioni artigianali: si tratta di una buona occasione di fare acquisti interessanti o semplicemente curiosare tra le bancarelle.

Cattedrale Barcellona
Cattedrale Barcellona

Cosa fare nel Barrio Gotico

Anche gli atei e le persone di diverse confessioni religiose dovrebbero entrare nelle meravigliose chiese cristiane di Barcellona, molte delle quali sorgono proprio nel Barrio Gotico: la Cattedrale, la Basilica del Pi, la chiesa di San Felipe Neri sono solo le più famose, ma meritano una visita anche la chiesa di Sant Jaume, situata in Carrer de Ferran 28, e la Basilica dels Sants Martirs Just i Pastor, che si colloca nell'omonima piazza. Camminare in un quartiere così ricco di storia e di cultura sarà ancora più piacevole quando si scopriranno, ad ogni angolo, piccoli locali a gestione famigliare dal menù tradizionale e autentico e negozi di artigiani dove acquistare pezzi unici di abbigliamento, gioielli e ciottolame. Una delle feste più belle di Barcellona, quella che ogni febbraio si tiene in occasione di Santa Eulalia, l'antica patrona della città, ha luogo proprio nel cuore del Barrio Gotico, che per l'occasione viene addobbato con allestimenti di luci, suoni e giochi d'aria, dove artisti di ogni genere si esibiscono davanti a passanti curiosi e barcellonesi sempre presenti per un evento così unico nel suo genere.

contentmap_plugin
 

Please publish modules in offcanvas position.