Home ·   3475285023 ·   Mail ·  

I giorni festivi di Barcellona

Per un turista che si reca a Barcellona in qualsiasi momento dell'anno è importante conoscere i giorni festivi della città, sia per non perdersi nessuna incredibile festa che verrà organizzata per l'occasione, sia per controllare per tempo gli orari di apertura o l'eventuale chiusura dei musei in tali date.

Sant Jordi
Sant Jordi

I GIORNI FESTIVI DI BARCELLONA

Durante l'anno ci sono giornate in cui Barcellona dà il meglio di sé, coinvolgendo cittadini e turisti in feste che lasciano il sorriso sul viso dal mattino alla sera, perché si festeggia la città stessa con musiche, spettacoli, giochi di luce, cibo di strada e sempre nuove sorprese. Questi giorni sono quello della Mercè e di Santa Eulalia, rispettivamente patrona ed ex-patrona della città. La festa della Mercè è la "festa maggiore" della città e cade ogni anno il 24 di settembre, data in cui si festeggia con cortei di correfocs (adulti e bambini che si esibiscono con fuochi e petardi nelle strade più grandi della città, come via Laietana), grandi festival musicali, teatrali e di street food come quello che ha luogo nel Parc de la Ciutadella; infine le torri coreografiche dei castellers della città, proprio nella piazza dell'Ajuntament (plaza Sant Jaume). Il 12 di febbraio a Barcellona si celebra anche Santa Eulalia, la cui storia torna a vivere ogni anno grazie agli allestimenti suggestivi messi in scena nel Barrio Gotico,  con itinerari a tappe nelle piazze per una serata davvero speciale.

Celebrazioni della Mercè in Plaza Espanya
Celebrazioni della Mercè in Plaza Espanya

I GIORNI FESTIVI DELLA SPAGNA

In un calendario comprato in Spagna sicuramente appariranno in rosso alcune date che in quello italiano rimangono normali giorni feriali. Si tratta del Venerdì Santo, ovvero il venerdì prima di Pasqua,  e della Pentecoste, chiamato dagli spagnoli la seconda Pasqua. Oltre a queste celebrazioni religiose si aggiungono il 6 dicembre, giorno della Costituzione di Spagna e il 12 ottobre, Il Columbus Day, giornata che celebra la comunione tra persone che parlano la stessa lingua: il castigliano o spagnolo.

I GIORNI FESTIVI DELLA CATALOGNA

Una festa molto particolare che viene celebrata in Catalogna è quella che cade l'11 settembre: la Diada o Giornata della Catalogna. Fa sorridere il fatto che in questa giornata in cui i cittadini camminano per le strade avvolti dalla tradizionale bandiera rossa e gialla della Catalogna, in realtà si stia ricordando il momento in cui quest'ultima perse la propria indipendenza, nel 1914. In questo giorno festivo si potrà prendere parte alla festa allestita sotto l'Arco di Trionfo e assistere a concerti di gruppi musicali catalani. Una giornata all'insegna del romanticismo e della cultura è inoltre il giorno di Sant Jordi, il 23 aprile. In questo giorno di festa i ragazzi regaleranno una rosa alle ragazze, che ricambieranno con un libro. In tutti i quartieri della città si potrà camminare tra bancarelle di libri e rose, da quelle rosse e tradizionali a quelle più originali; la maggior parte dei negozi della città contribuirà a rallegrare la festa proponendo prodotti a tema, specialmente dolci a forma di drago, di cavaliere o di fanciulla ... proprio come quella che San Giorgio salvò dalle grinfie del terribile drago. Infine in Catalogna si festeggia la notte più corta dell'anno, quella tra il 23 e il 24 giugno, giorno di Sant Joan: la tradizione vuole che si trascorra la notte in spiaggia, da dove verranno lanciati spettacolari fuochi artificiali.

I giorni festivi come in Italia

Oltre alle feste tipiche spagnole, catalane e della città, ritornano anche a Barcellona le tradizionali celebrazioni del Capodanno il 1 di gennaio, della Pasqua e Pasquetta, Ferragosto, il giorno dell'Immacolata l'8 dicembre, Natale il 25 e Santo Stefano il giorno seguente. Si rimane a casa da scuola e dal lavoro anche il 6 di gennaio, ma mentre in Italia si commemora l'Epifania, a Barcellona si celebrano Los Reyes, ovvero i Re Magi. Dal pomeriggio alla sera gli abitanti di Barcellona si riversano nelle strade per assistere alla famosa Cabalgada: i Re Magi vengono dal mare con una barca e poi chiudono un coloratissimo corteo che parte dalla Barceloneta fino all'Eixample, mentre creature magiche si esibiscono davanti agli occhi sognanti dei più piccoli, che consegneranno la loro letterina ai folletti e riceveranno in cambio caramelle e tantissimi sogni.

contentmap_plugin
 

Please publish modules in offcanvas position.